Lasagna al pomodoro ed Asiago DOP

Dosi per 8 porzioni

Tempo di preparazione 50 minuti + 2 h per cottura del sugo+ 1 h 10′ impasto

Ingredienti

  • 1 cipolla bianca
  • 2 carote medie
  • 1 costa di sedano
  • 1 gambo di prezzemolo
  • olio extravergine q.b.
  • carne macinato di manzo 400 gr
  • carne macinato di maiale 300 gr
  • ¾ bicchiere di vino rosso
  • sale q.b.
  • 1,800 gr di passata di pomodoro extra-fine toscana
  • 450 gr di acqua
  • 700 gr farina 0
  • 5 uova
  • macchina per la sfoglia
  • acqua tiepida q.b.
  • 300 gr mozzarella fresca
  • 350 gr di grana padano
  • 300 gr di Asiago DOP
  • pangrattato q.b.
  • *Variante* 18 sfoglie di pasta secca

Utensili

  • Tagliere
  • coltello
  • pentola media o grande
  • pentola grande
  • schiumarola
  • padella/ casseruola
  • teglia da 8 porzioni
  • 2 ciotole media
  • pellicola
  • forchetta
  • 7 canovacci di cotone bianco sterilizzati
  • colapasta

Cottura

  • 40 minuti al forno a 180° C statico pasta fatta in casa
  • fornello
  • *Variante* 40 minuti al forno statico a 200 °C pasta secca

Preparazione

L’Asiago fresco, ottimo come formaggio da tavola, si presta egregiamente anche a molteplici ricette. Convenzionalmente la sua origine si fa risalire intorno l’anno Mille, ed oggi lo accompagniamo ad una ricetta classica e semplice magari accompagnato da un buon vino rosato e delicato.

Preparate il sugo. Prendiamo il tagliere e tagliamo a trito la cipolla bianca, carote medie, il sedano e il prezzemolo.

Prendiamo una pentola grande e ci mettiamo 7 cucchiai da cucina di olio evo ed accendiamo la fiamma moderata, surriscaldiamo l’olio 1 minuto, e mettiamo il nostro trito nell’olio già caldo per ridurlo un po’, 10 minuti.

Ci prepariamo una casseruola con il nostro macinato e lo cuociamo a fuoco medio, fino a media rosolatura, per una cucina più sana, senza l’aggiunta di oli o grassi; una volta asciutto rallentando la fiamma a piccola, lo sfumiamo con i ¾ del bicchiere di vino rosso e lasciamolo evaporare nuovamente.

Prendiamo la nostra pentola media con il trito, riaccendiamo la fiamma, aggiungiamo la carne, la passata di pomodoro e 450 gr d’acqua. Lasciamo a fuoco lento per le due ore successive. Saliamo mezz’ora prima del fine cottura q.b. assaggiando più volte il sugo.

Predisponiamo la farina disposta a fontana sulla spianatoia nostra spianatoia, attorno con il classico foro centrale fatto a mano o con l’aiuto di una forchetta; lasciamoci sempre una piccola quantità di farina da parte da utilizzare successivamente per la sfoglia della pasta.

Sbattiamo le uova in un piatto e versiamole al centro del composto con 100 gr di acqua tiepida, ci aiutiamo con una forchetta; in una ciotola ci lasciamo 50 gr di acqua che ci servirà in aggiunta durante l’impasto se risultasse troppo asciutto….. A man mano che l’impasto diventa più denso e amalgamato, passiamo ad impastare direttamente con i palmi delle mani per 20-30 minuti circa. Una volta che la pasta risulta lucida e morbida la possiamo isolare con la pellicola e lasciar riposare per 40 minuti.

Intanto prepariamo la linea con il nostro Asiago, con la mozzarella tagliati a striscioline e il grana grattugiato. Mettiamo da parte in frigo.

Prepariamo una pentola grande la riempiamo a ¾ d’acqua e mettiamo al bollore sul fornello. Ritorniamo sulla spianatoia e con la macchina per la pasta stendiamo la sfoglia fino a 8 di gradazione di spessore. Cominciamo a tagliare con lunghezza di 20 cm le sfoglie lunghe; la farina ci aiuta, spolveriamo i nostri pezzi di sfoglia, li possiamo appoggiare uno sopra l’altro. Al bollore aggiungiamo mezzo cucchiaio di sale. Cominciamo ad immergere la pasta per 2 minuti, massimo 4 pezzi per volta.

Scoliamo la pasta nel colapasta con sotto una ciotola, facendo attenziona a non bruciarsi.

Lasciamo freddare per qualche minuto e le appoggiamo sui nostri canovacci in modo da asciugare rapidamente la pasta.

Una volta terminato, si prende la teglia, si bagna il fondo con il sugo oleoso più in superficie della pentola, senza prendere la carne.

Adagiamo il primo strato di sfoglia, poi aggiungiamo la mozzarella con il grana grattugiato. Noi preferiamo mettere l’Asiago dal secondo strato in poi alternandolo tra uno strato e l’altro.

Si procede con il sugo e altri strati, fino ad arrivare a circa 7 o 8. All’ultimo strato ci mettiamo il sugo ricavato senza la carne e spolveriamo con il pan grattato. Inforniamo a 180° per 40 minuti.

A fine cottura facciamo la prova dello stuzzicadenti. Lasciamo riposare in uscita per poi impiattare.

Buon Appetito!!!!

*Variante*: per la pasta secca (già pronta) basta alternarla con gli altri ingredienti nella teglia per poi seguire lo stesso procedimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *