Pici al pesto di noci e basilico

Dosi 4 persone

Tempo di preparazione 60 minuti. Tempo di cottura 5 minuti

Ingredienti

  • 200 gr di semola grano duro rimacinata
  • 100 gr di farina 0
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1/3 bicchiere acqua
  • 4 noci
  • sale

Cottura

  • 5 minuti bollitura pasta

Utensili

  • pentola grande per la pasta
  • forchetta
  • spianatoia per la pasta
  • coltello da cucina
  • pellicola da cucina
  • tagliere
  • 3 ciotole

Preparazione

Prendiamo una ciotola grande e ci poniamo la farina 200 gr di semola grano duro con 80 gr circa di farina 0, il resto lo lasciamo sulla spianatoia per la pasta. Amalgamiamo con una forchetta e mezzo bicchiere di acqua tiepida. Posiamo il tutto sulla spianatoia, e con i palmi delle mani lavoriamo la nostra pasta . Per comodità potete utilizzare un piccola ciotola riempita di acqua per bagnarvi solo le dita e continuare ad impastare quanto basta. Dopo 20 minuti, la pasta deve essere lucida e morbida.

La possiamo lasciar riposare in un foglio di pellicola da cucina. per circa 15 minuti, il tempo di preparare gli altri ingredienti.

Intanto ci laviamo il basilico , lo asciughiamo senza rovinarlo, e cominciamo a tagliare a coltello. Alcuni usano il mixer.

Prendiamo poi 4 noci e cominciamo a tagliare. Alcuni usano il mixer.

Ridotte anche le noci, aggiungiamo 4 cucchiai di olio evo, e amalgamiamo con un cucchiaio di sale il tutto.

Il nostro condimento e’ pronto.

Ritorniamo nella nostra spianatoia e procediamo a togliere la pellicola alla nostra palla di pasta e la rinfreschiamo impastandola con i palmi per poi tagliarla e cominciare a fare i nostri pici di circa 20-25 cm.

Ricordate la farina messa da parte , la utilizziamo per non far attaccare i pici.

Facciamo riposare la pasta secca. Esatto questo tipo di pasta si chiama “pasta secca”, può essere congelata fino a due mesi.

Prepariamo pendola per bollire la pasta, pizzico di sale e mettiamo a bollore, immergiamo la pasta per 5 minuti finché non bolle e forma una schiuma bianca.

Scolare ed impiattare, e buon appetito….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *